Stai navigando su Givenchy Italia

Si iscriva e sia il primo a ricevere le ultime novità della Maison. SI ISCRIVA

Estate 2024 Uomo
Di Matthew M. Williams

Clicchi per passare dal video al catalogo dei look

Scopra i look Vedere la sfilata

Eleganza come espressione di individualità. Sartorialità come gesto di anticonformismo. Una raffinatezza libera. Per la Collezione Uomo Primavera-Estate 2024, Givenchy esamina il rapporto tra la nuova cultura del vestire maschile e i codici del guardaroba classico. Attingendo dalla sua esperienza personale, il Creative Director Matthew M. Williams osserva, in ottica attuale, la ricontestualizzazione degli archetipi dell'eleganza: una rinnovata percezione della rigorosa silhouette sartoriale, priva della rigidità prestabilita del passato.

1

Questa premessa ci porta allo studio dell'eleganza incarnata dall'uniforme scolastica. Duplice simbolo di democrazia e costrizione, è la tela della personalizzazione adolescenziale: un archetipo di cui ci si riappropria istintivamente in base a funzionalità e personalità. Maglieria con stemmi, piccole felpe e polo con scollo a U o tagliate sui fianchi giocano con le proporzioni, incorniciate da soprabiti. Per delineare una nuova formalità, i completi da scolaretto sono indossati sotto giacche tecniche dal savoir-faire elevato, da ricami floreali d'archivio e cristalli incastonati a mano su una struttura gialla e nera, realizzata interamente in pelle di vitello superleggera.

2

La silhouette evolve in un'esplorazione dei capi essenziali del guardaroba, elevati con tecniche e tessuti pregiati. Ornati da gemme o dettagli metallici, i capi in jersey e le t-shirt si rifanno alle proporzioni dei pantaloni cargo a gamba larga e degli ampi chino, chiusi da ganci sovrapposti. I tropi del guardaroba maschile, dal trench al mac e al blouson, sono realizzati a mano in cotone double-face. I capispalla, le felpe con cappuccio e i top in nylon double-face con logo Givenchy, realizzati a mano in dimensioni ridotte, aggiungono una linea contratta alle silhouette. Etichettate Givenchy Garment Dyed, le tute da ginnastica arricciate, le camicie militari e le giacche da campo vengono sottoposte a trattamenti all'avanguardia. Il denim si manifesta in una nuova rivisitazione del jeans regular-fit e in shorts tagliati a vivo.

3
4

Gli smoking in lurex o in lana spazzolata riflettono un'idea di proporzione realistica, né sovradimensionata né scolpita, e appaiono leggermente allungati con maniche accorciate come cenno ai nuovi concetti di raffinatezza. Preannunciano l'apice dell'eleganza personalizzata: una serie di abiti realizzati a mano, tra cui blazer doppiopetto in lana di seta con chiusure a calamita, spalle squadrate scolpite grazie a cuscinetti intagliati a mano e assenza di cuciture posteriori. I dettagli sono applicati a un'intricata giacca militare haute couture in lana imitando la texture del pezzo autentico che l'ha ispirata. L'interpretazione generazionale dell'alta sartoria si evolve in tute – un minuzioso esercizio sartoriale – a cui fanno eco gilet e pantaloni dalla silhouette simile.

5
6

Indossate in vita, le borse tecniche in camoscio, nylon e fettuccia rafforzano l’approccio realistico e funzionale all'eleganza. Strizzando l'occhio al motivo dello schoolboy, gli zaini in materiali tecnici misti e scamosciati assumono forme macro o micro e sono creati in modo da accentuare il gioco di proporzioni, tema centrale della collezione. Lo scamosciato si ritrova nella Voyou triangolare, sottoforma di cross-body bag con hardware argento e oro, nelle derby dalla punta ampia, stivali e mocassini bassi. Proposta ibrida per una nuova mentalità del guardaroba, una leggera sneaker in nylon e velluto a coste eleva il linguaggio della scarpa da trekking fondendo la struttura di sneaker e scarpa elegante, grazie al savoir-faire della Maison.

7
8