Si iscriva e sia il primo a ricevere le ultime novità della Maison. SI ISCRIVA

La Sfilata Givenchy Primavera-Estate 2024 Donna

di Matthew M. Williams

Clicchi per passare dal video al catalogo dei look

Scopra i look Vedere la sfilata

L'eleganza è istintiva. Una sensibilità intrinseca, fondata su codici che seducono un comune senso di raffinatezza: il drappeggio di un abito di chiffon, la curva di una scollatura sagomata, la grazia di un fiore dipinto a mano. 

Per la Collezione Donna Primavera Estate 2024, Givenchy riflette su una comprensione collettiva dell'eleganza, plasmata dalla genetica del proprio heritage e dal desiderio odierno di semplicità. Con il suo approccio istintivo alla Maison, il Direttore Artistico Matthew M. Williams compone attraverso elementi tecnici una grammatica contemporanea dell'eleganza, che si rispecchia nella disinvoltura del guardaroba delle donne che lo circondano. 

Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS1281
Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS1402

Le silhouette oscillano tra il severo e il rilassato. Architettonici tagli sartoriali a "clessidra" su lane maschili sono intagliati con morbide curve a mezzaluna lungo le scollature e gli orli. Giacche e abiti con schiena scoperta, profonda o drappeggiata, evocano il linguaggio dell'haute couture. Di contro, blazer doppiopetto morbidamente strutturati disegnano linee avvolgenti che si riflettono in rivisitazioni contemporanee di cappotti da sera in delicato raso duchesse. Le gonne del tailleur ritornano con modelli a ruota alla caviglia e giacche sportive.

Intramontabile simbolo di eleganza, il fiore è radicato negli archivi di Hubert de Givenchy, con cui Matthew M. Williams condivide la passione per i giardini come fonte di svago e ispirazione. I fiori guidano la palette della collezione e ricorrono in tutti i ricami e motivi dipinti a mano, nelle stampe e nei gioielli scolpiti in metallo. Il pizzo, elemento centrale dell'eleganza della Maison, viene riproposto nei volants degli abiti. I gioielli si trasformano in abiti e gonne a rete di perle, vetro e cristallo.

Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS1815
Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS1574

Prendendo in prestito l’abbigliamento da sera per il giorno, la leggerezza dona nuova energia all'emblematico drappeggio di Givenchy su abiti aderenti, arricciati e allacciati in strati traslucidi che diventano come una seconda pelle. Una serie di abiti prende vita da tessuti diversi – chiffon, taffetà, organza – decorati con la stessa stampa floreale. La Mud Silk, ottenuta attraverso una tecnica di tintura della dinastia Ming in cui la seta viene immersa nel fango di fiume, trasmette un effetto di movimento deciso anche su abiti aggraziati, visibile sul busto e sulle spalle. Il materiale dialoga così con la sartorialità della pelle e dei dettagli metallici della borsa Voyou.

Il guardaroba formale interpreta le linee scultoree e i motivi floreali della stagione in abiti da cocktail con rosette e abiti di taffetà o raso che si intrecciano in composizioni di rose. Abiti traslucenti in chiffon sintetizzano i drappeggi della collezione. Girocolli di cristallo, orecchini a cerchio, ear cuff e anelli sono impreziositi da singoli monili di perle, che ritroviamo nelle classiche collane di perle. Un altro girocollo intreccia cristalli e catene cubane, mentre gli anelli sono decorati con rose di metallo. I cerchietti a pettine diventano cerchietti a fascia larga in oro o argento.

Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS1498
Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS1715

La trasparenza degli abiti è evocata anche da tacchi a spillo che, racchiusi in una rete, si estendono in una silhouette a stivale con cinturino alla caviglia realizzata in pelle e cristallo con rete nera o color pastello. Avvolti attorno a una mule a punta, i materiali della collezione come la Mud Silk, il tessuto traslucido e la pelle creano un decoro simile a un fiore. Una mule peep-toe drappeggiata e ritorta si ispira al motivo delle ruches, mentre il caratteristico stivale Shark Lock è reinterpretato in una versione open-toe con tacco a spillo in pelle elasticizzata. In omaggio all'eleganza classica, le décolleté minimal a punta d'Orsay esaltano la silhouette elegante della collezione.

La linea Voyou è ravvivata con tracolle a catena scorrevoli dalle dimensioni decrescenti e una nuova borsa con patta trapezoidale incorniciata da grosse fibbie in metallo. La forma è ripresa in una pochette più sottile in coccodrillo goffrato o in duchesse increspata a rosetta, caratterizzata da un cinturino arricchito da un sottile gancetto. Una tote-bag grande e leggera con chiusura a cinturino e un'elegante hand-bag con fibbia sono realizzate in pelle di vitello e tela. I nuovi elementi metallici si ispirano agli interni delle case di Hubert de Givenchy. Una nuova fibbia 4G impreziosisce abiti e occhiali da sole, così come un motivo decorativo astratto di uccelli rende architettoniche una morbida pochette in pelle di agnello e una borsa a tracolla.

Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS1245
Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS2677

Allestita nel parco dell’École Militaire, la sfilata è ambientata all’interno di una scultura urbana progettata da Gabriel Calatrava per il Collaborative Architecture Laboratory*. Al contrario di un istituzionale padiglione, la struttura è realizzata in tessuto fluttuante sospeso attorno a uno scheletro d'acciaio leggero. All'interno, si crea uno spazio simile a una crisalide: un luogo intimo totalmente bianco con un'atmosfera calma che riflette i temi di semplicità ed eleganza della collezione. Il set della Collezione Donna Primavera-Estate 2024 di Givenchy è creato con materiali noleggiati e riutilizzabili.

*CAL è uno studio di progettazione collaborativa con sede a New York, fondato dall'ingegnere e architetto Gabriel Calatrava.

Adam-Katz-Sinding-Backstage-at-Givenchy-Paris-Fashion-Week-Spring-Summer-2024_AKS3114