Givenchy Gentleman
© Givenchy Archives
Givenchy Gentleman
© Givenchy Archives
Givenchy Gentleman
© Givenchy Archives

Hubert de Givenchy si avvicina presto al mondo della moda maschile, a cominciare dai profumi: nel 1959 lancia le prime fragranze maschili, “Eau de Vetyver” e “Monsieur de Givenchy”.

Celebrato come uno degli uomini più eleganti del mondo, è più che naturale che lo stilista decida di presentare, nel 1959, la sua linea maschile Prêt-à-porter "Givenchy Gentleman", soltanto un anno dopo il lancio della linea Prêt-à-porter donna "Givenchy Nouvelle Boutique". In origine, la boutique si trova nel cortile della Maison al n. 3 di Avenue George V, tuttora sede principale dell'azienda.

In linea con il temperamento e la storia personale di Hubert de Givenchy, la direzione artistica è decisa e incontestabile: l'uomo Givenchy è innanzitutto un gentleman. Il suo stile emana sobrietà e distinzione aristocratica. La sua definizione di eleganza maschile esalta una raffinata unione di classicismo e disinvoltura. “Voglio rimanere classico. Il mio gusto personale mi dirige verso gli abiti costruiti: mi piace questo rigore. Ma spesso questo sfocia in rigidità; penso che debba essere attenuato dalla disinvoltura — che può anch'essa portare all'eccesso. Bisogna prendere il meglio di ogni stile." (L’Orient-Le Jour, 1982)

Per completare la sua visione dell'eleganza maschile e dello stile "Givenchy Gentleman", nel 1975 lo stilista lancia un profumo con lo stesso nome. Il profumo esiste ancora oggi, così come la linea maschile Prêt-à-porter di Givenchy.